Settlement Discipline

La Settlement Discipline Regime (SDR) è una componente importante della CSDR che avrà un impatto sia operativo che economico sui clienti all’entrata in vigore attualmente prevista il 1 Febbraio 2021. (data di fase di consultazione

Uno degli obiettivi del CSRD, è quello di aumentare l’efficienza del regolamento titoli, in particolare, per le transazioni transfrontaliere, garantendo che acquirente e venditore ricevano titoli e contante in maniera puntuale e  senza rischi.  

La SDR prevede le misure per:

  • prevenire i mancati regolamenti delle transazioni (‘settlement fails’), che includono un nuovo regime sanzionatorio per operazioni fallite,
  • assicurare l’applicazione obbligatoria della procedura di buy-in per qualsiasi strumento finanziario che non sia stato consegnato entro un determinato periodo di tempo dalla data di regolamento prevista (ISD – Intended Settlement Date)
  • monitorare, notificare e gestire i “settlement fails”.

Secondo i Regulatory Technical standard (RTS) definiti da ESMA, i seguenti principi devono essere applicati da tutti i CSD in EU:

  • Il CSD deve prevedere un meccanismo di penali in denaro per i mancati regolamenti ei mancati riscontri.
  •  Il CSD è tenuto a calcolare le penali dalla data prevista per il regolamento (ISD) fino al giorno del regolamento attuale o entro la data di cancellazione (bilaterale) dell’istruzione, considerando:
    • Settlement fail penalty (SEFP) - applicata quando un’istruzione di regolamento matched non si regola alla o dopo ISD.
    • Late Matching Fail Penalty (LMFP): applicati alle transazioni per la quale il matching avviene dopo la ISD e applicata per ogni giorno lavorativo fino a quando non si verifica il match.  
    • Nei casi di operazioni con diversi CSD coinvolti (cross-CSD settlements), le penali saranno calcolate da un CSD (the “Calculating-CSD”, i.e. il CSD dove è avvenuto il mancato regolamento). Questo significa che un CSD opera come Investor-CSD, essendo un partecipante in un altro CSD (e.g. Issuer CSD) deve rispettare i termini e condizioni posti da quest’ultimo.
    • I CSD sono tenuti a fornire ai loro partecipanti un resoconto giornaliero delle penali applicate e prevedere una procedura mensile di riscossione e di ridistribuzione delle penali.  
    • Con riferimento alle operazioni garantite dalle CCP, il CSD deve fornire ai propri partecipanti il resoconto giornaliero delle penali e garantire che la CCP provveda alla gestione del pagamento delle penali nei confronti dei propri clearing members e agli adempimenti informativi connessi

 

Monte Titoli si impegna con le autorità e associazioni di categoria locali per garantire una implementazione armonizzata della CSDR Settlmente Discpline nell’ EU.